Direttore responsabile Luigi Barone
27.12.11
Le denominazioni italiane salgono a 237. .”Si tratta di una ennesima conferma della posizione italiana di leader a livello internazionale per l’eccellenza nel settore agroalimentare”. Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali ha commentato la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Ue del regolamento di iscrizione del formaggio “Salva Cremasco” Dop nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette.
23.12.11
Con questo regolamento la Commissione Ue, in considerazione dei pareri scientifici dell'Efsa del 2008 e del 2010, ha innalzato gli attuali tenori massimi di nitrati nella lattuga e negli spinaci freschi ed ha fissato un tenore massimo di nitrati nella rucola.
22.12.11
Pubblichiamo la decisione Ue che approva taluni programmi modificati di eradicazione e di sorveglianza delle malattie degli animali e delle zoonosi per il 2011.
21.12.11
Secondo l'Ufficio statistico dell'Ue il reddito agricolo reale per agricoltore è aumentato del 6,7% nel 2011, dopo un primo aumento del 12,6% nel 2010; questo aumento deriva in particolare dalla crescita del reddito agricolo reale (+3,9%), accompagnato da una riduzione della manodopera agricola (-2,7%).
16.12.11
Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali commenta l’approvazione, da parte del Consiglio dei ministri europei dell’agricoltura e della pesca, del programma di aiuti agli indigenti 2012-2013, pari a oltre 100 milioni di euro di fondi comunitari solo per l’Italia. Risorse che andranno a finanziare, attraverso Agea, un sistema di distribuzione di derrate alimentari da parte delle organizzazioni caritatevoli, come Caritas e Croce rossa.
15.12.11
Un sistema di rilevamento degli scienziati del Ccr dell’ Unione europea che consente la mappatura quotidiana delle aree dove viene segnalata la presenza dei tonni dando una precisa indicazione delle zone da sottoporre a controlli. Il modello, basato su dati satellitari di telerilevamento, fornisce per la prima volta una visione d'insieme degli habitat preferiti del tonno, contribuendo così a una gestione più efficace della pesca.
15.12.11
Obiettivo di questa operazione è garantire che i rifiuti industriali e umani non abbiano effetti negativi sulla salute umana e sull'ambiente.
13.12.11
La Corte dei conti europea ha pubblicato una relazione che giudica se le misure adottate dall’Ue abbiano contribuito efficacemente ad adeguare la capacità delle flotte alle possibilità di pesca. La Corte ha inteso rispondere a due quesiti principali: il quadro di riferimento per la riduzione della capacità della flotta è chiaro e le misure specifiche sono ben definite e applicate correttamente? L’audit è stato realizzato presso la Commissione e in sette Stati membri (Danimarca, Spagna, Francia, Italia, Polonia, Portogallo e Regno Unito) selezionati in funzione delle dimensioni della flotta peschereccia e delle risorse disponibili per adeguare la flotta nell’ambito del Fep.