Direttore responsabile Luigi Barone
31.12.10
Non esagerare con i condimenti, e non lasciarsi tentare dalle offerte e dagli sconti dei supermercati. Sono alcuni dei segreti per passare un Capodanno di festa senza spreco di cibo a tavola. Ogni anno milioni di tonnellate di alimenti acquistati in eccesso vengono infatti gettati il mattino seguente.
30.12.10
In particolare si è tratto di 22 prodotti ortofrutticoli - tra cui cipolle, melanzane, zucchine, kiwi, mele, pere, pesche, nettarine e susine - che, con caratteristiche qualitative adatte alla commercializzazione, sono state ritirate nel corso dell’anno dal mercato per eccedenza di offerta. Il ritiro di prodotto dal mercato per destinarlo alle persone indigenti è possibile solo per le imprese associate in Organizzazioni di produttori.
21.12.10
Il decalogo si basa sulla considerazione che il nostro corpo, macchina risparmiatrice, tiene una contabilità implacabile sulle entrate e le uscite. Ecco quindi dieci semplici regole per non esagerare durante le feste.
20.12.10
L’ente pubblico italiano per la ricerca in materia di alimenti e nutrizione vigilato dal Mipaaf, ha condotto uno studio su questa sostanza naturale presente nei semi di finocchio e, di conseguenza, nelle tisane a base di questo ingrediente, molto utilizzate non solo come digestivo per grandi e piccoli, ma soprattutto come rimedio naturale per le coliche dei neonati e per favorire la produzione del latte nelle mamme durante l’allattamento.
10.12.10
Si tratta di un cibo naturale, dall’elevato valore nutrizionale, che deriva dall’essiccazione e dalle successiva lavorazione dell’alga verde-azzurra tipica del lago, conosciuta anche come Spirulina.
07.12.10
La nostra sicurezza nazionale, la competitività economica e la salute e il benessere dei nostri figli migliorerà come di questa legge, ha dichiarato il Ministro americano all’agricoltura commentando l’approvazione del progetto di legge Healthy, Hunger-Free Kids Act.
24.11.10
L’ente pubblico italiano per la ricerca in materia di alimenti e nutrizione, vigilato dal ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, ha patrocinato l’iniziativa dei panificatori di Roma e provincia aderenti alla Cna, per avviare la riduzione del sale nel pane comunemente prodotto e venduto ogni giorno.
05.11.10
Il caffè è in grado di inibire uno degli enzimi intestinali deputati alla digestione dei carboidrati, lo dichiara l’Inran a seguito di una ricerca condotta dall’ente.