Direttore responsabile Luigi Barone

Lazio, bando aperto per l’assegnazione dei diritti di impianto dei vigneti

Immagine principale dell'articolo
18.04.12
I diritti che saranno assegnati con questo bando ammontano a 300 ettari e potranno essere utilizzati esclusivamente per produrre vini con origine geografica (Dop ed Igp). Sono escluse le tipologie “Vino” generico e “Vino con indicazione della varietà”.

“Al via il bando per l’assegnazione dei diritti di impianto dei vigneti della riserva regionale”. Lo ha dichiarato Angela Birindelli, assessore alle Politiche agricole della regione Lazio.
“Agevolazioni particolari sono previste a favore dei giovani imprenditori agricoli con età inferiore ai 40 anni di età e verso enti di ricerca, istituti scolastici e organismi associativi senza scopi di lucro con finalità sociali”.
I diritti che saranno assegnati con questo bando ammontano a 300 ettari e potranno essere utilizzati esclusivamente per produrre vini con origine geografica (Dop ed Igp). Sono escluse le tipologie “Vino” generico e “Vino con indicazione della varietà”.
“Con questo bando – ha aggiunto l’assessore Birindelli - vogliamo rendere concreta ogni possibile azione in grado di migliorare il potenziale viticolo regionale. Obiettivi principali sono l’avvicinamento della nostra offerta ad una domanda sempre più crescente di vini con certificazione di qualità e un collocamento importante del vino del Lazio sul mercato interno e su quello internazionale.
Sono convinta che l'aumento della cultura enologica, la crescita del turismo enogastronomico e la presenza nel Lazio di altre produzioni agroalimentari di qualità richiedono da parte nostra una forte capacità di innovare e di investire sul settore. Per questo l’impegno della regione Lazio per il miglioramento del settore enologico è molto forte”.
La domanda di partecipazione al bando deve essere presentata entro il 15 maggio 2012. Ulteriori informazioni sono presenti sul sito www.regione.agricoltura.lazio.it

Also in:
Tags: