Direttore responsabile Luigi Barone
02.04.14
La Commissione ha aperto una consultazione pubblica sul secondo progetto del nuovo regolamento relativo agli aiuti de minimis nei settori della pesca e dell’acquacoltura, al fine di raccogliere le opinioni di cittadini e stakeholder in merito.
15.04.14
È necessaria un’attenta valutazione delle emissioni e delle possibilità di mitigazione per adottare contromisure adeguate
16.12.13
Sono aperte le prime calls for proposals del programma quadro per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020 (GUUE).
12.12.13
Obiettivo della consultazione è quello di raccogliere l’opinione delle parti interessate sulla proposta del nuovo regolamento de minimis pesca, in quanto il regolamento attuale scadrà alla fine dell’anno.
10.12.13
La nuova politica comune della pesca (PCP) persegue un duplice scopo: sostenere, da un lato, le comunità costiere in Europa, creando le condizioni per una flotta peschereccia europea economicamente valida e sostenibile; assicurare, dall’altro, una gestione sostenibile delle risorse, massimizzando al contempo le catture nell’interesse dei pescatori. Per conseguire questo duplice obiettivo, sarà gradualmente eliminata la pratica rovinosa dei rigetti in mare e saranno definiti in modo chiaro obblighi e scadenze per consentire ai pescatori di adeguarsi alla nuova situazione. La promozione di un’acquacoltura sostenibile fa egualmente parte della nuova politica. Il voto segna l’adozione ufficiale della nuova politica, che sarà applicata in tutta l’Unione a partire dal 1° gennaio 2014.
10.12.13
È stato pubblicato, il 5 dicembre, in GUUE il Parere del Comitato delle regioni (CdR) su «Lo sviluppo sostenibile delle zone rurali», adottato il 9 ottobre.
09.12.13
La consultazione, rientrante nell’iniziativa per la modernizzazione degli aiuti di Stato, rimarrà aperta fino al 24 gennaio 2014. Possono rispondervi le autorità responsabili per la concessione di aiuti di Stato, nonché organizzazioni e cittadini.
06.12.13
Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali commenta la decisione assunta in sede comunitaria di introdurre una nuova etichetta per fare chiarezza sull'origine o sulla provenienza di carne fresche, refrigerate o congelate, di maiale, pecora, capra e pollame.
04.12.13
La relazione mette in luce come le risorse genetiche rimangano un pilastro del capitale naturale europeo, nonché la base della sicurezza alimentare UE. La diversità genetica in agricoltura permette infatti, da un lato, di assicurare un approvvigionamnto di alimenti sostenibili, dall’altro, di proteggere interessi collettivi più generali.
02.12.13
Per contrastare la pesca illegale la Commissione europea ha identificato il Belize, la Cambogia e la Guinea come paesi terzi non cooperanti i quali, nonostante l'intenso lavoro svolto dalla Commissione con le loro autorità nazionali per l'adozione di misure di gestione e di controllo della pesca efficaci, non hanno ancora ovviato ai problemi strutturali, né hanno dimostrato una reale volontà di affrontare il problema della pesca illegale.
27.11.13
Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Nunzia De Girolamo, commenta l’approvazione da parte del Comitato di gestione OCM unica riunitosi ieri a Bruxelles, con 283 voti a favore e 69 astensioni, delle modifiche al regolamento europeo n. 29/2012, relativo alle norme di commercializzazione e all'etichettatura dell’olio di oliva l'olio d’oliva
27.11.13
La Corte dei Conti europea ha pubblicato una relazione speciale in cui ha evidenziato come gli Stati membri e la Commissione non abbiano fatto abbastanza per dimostrare che i 100 miliardi di euro stanziati per lo sviluppo rurale nel periodo 2007-2013 siano stati spesi bene.