Editor Luigi Barone
26.01.12
E' la fotografia della salute degli italiani scattata dal Rapporto Italia 2012. Il 53,7% del segue un'alimentazione abbastanza equilibrata (mentre il 30,9% lo fa poco), il 47,5% fa periodicamente esami medici di controllo (contro il 33,4% che non è così attento alla prevenzione) e il 46,7% tiene sotto controllo il peso (contro il 32,3%), ispirandosi ad uno stile di vita salutare oppure avendo come obiettivo la linea fisica.
25.01.12
Con un consumo medio giornaliero di frutta e verdura di 452 grammi siamo al secondo posto di una classifica pubblicata dal European food information council. Una quantità, tuttavia, appena al di sopra delle raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità che invita a consumare almeno 400 grammi di frutta e verdura al giorno.
19.01.12
Secondo l'Anacer aumentano gli arrivi dei cereali in granella, in particolare grano tenero (+423.000 t) e granturco (+580.000 t) e delle farine proteiche vegetali, in particolare la farina di soia (+241.000 t). Si riducono invece le importazioni di grano duro (-228.000 t) e dei semi e frutti oleosi, in particolare i semi di soia (-352.000 t).
17.01.12
Nel 2010 risultano in leggero aumento, rispettivamente del 2,8% e dell'1,2%, i concimi minerali e gli organici, mentre gli organo-minerali subiscono una riduzione del 9,8%.
11.01.12
Il nostro Paese mantiene il ruolo di secondo produttore mondiale di vino, dietro la Francia. Ma l’ultimo dato vendemmiale vede la Spagna ormai a ridosso delle cantine italiane, con una produzione di 39,9 milioni di ettolitri. Lo rilevano Ismea-Uiv nella pubblicazione “Vino in cifre”.