Editor Luigi Barone
27.03.14
A febbraio l’indice dei prezzi agricoli elaborato dall'Ismea ha fatto segnare, alla prima fase di scambio, una contrazione del 2,5% su base mensile e del 5,6% su base annua, portandosi a 134,5 (base 2000=100).
28.03.14
Nonostante le emissioni di CO2 siano diminuite, si prevede che il calo di rendimenti sarà più ampio di quanto previsto e potrebbe mettere in pericolo la sicurezza alimentare.
20.12.13
L’indice dei prezzi agricoli elaborato dall’Ismea, posizionatosi a 135,3 (base 2000=100), ha fatto segnare a novembre una variazione positiva dello 0,1% mensile, accusando invece su base annua una contrazione del 3,6%.
18.12.13
Secondo i dati dell'Associazione nazionale cerealisti i movimenti valutari relativi all’import/export del settore hanno comportato nei primi nove mesi del 2013 un esborso di valuta pari a 3959,5 milioni di Euro (3418,6 nel 2012) ed introiti per 2274,8 milioni di Euro (2134,4 nel 2012).
09.12.13
Tra la seconda metà del 2012 e la prima metà del 2013, nell'ambito della Rete Rurale Nazionale, ISMEA ha realizzato tre indagini presso le aziende biologiche, le aziende di giovani agricoltori e le aziende agricole in generale, al fine di valutare il costo di transazione nel quale le stesse incorrono per percepire gli aiuti legati alle corrispondenti misure dei PSR 2007-2013 (misura 214-pagamenti agroambientali, in particolare agricoltura biologica, e misura 112-insediamento di giovani agricoltori) e al pagamento unico aziendale (in particolare pagamento disaccoppiato ad ettaro).
06.12.13
Prosegue la crescita del fatturato all’export delle cantine italiane, seppure in presenza di minori quantitativi spediti oltre frontiera. I dati Istat relativi ai primi 8 mesi dell’anno indicano infatti un incremento degli introiti del 8% a fronte di una flessione in volume del 4%, che lascia presagire una perdita di quote di mercato in alcuni Paesi. Tale dinamica, sottolinea l’Ismea sulla base delle proprie elaborazioni, risulta particolarmente evidente per i vini sfusi, che grazie ai rincari a due cifre dei prezzi all’origine, hanno ottenuto una maggiore remunerazione sui mercati esteri (+21%), nonostante il cedimento dell’8 per cento dei quantitativi esportati.
03.12.13
Ismea pubblica lo studio “Strategie commerciali e di marketing delle Cooperative agroalimentari” che raccoglie i risultati di un’indagine qualitativa condotta presso un campione di 80 cooperative agroalimentari e attraverso interviste face to face ad interlocutori della distribuzione organizzata e del commercio all’ingrosso.
25.11.13
Il settore agricoltura, silvicoltura e pesca ha registrato, nel primo trimestre del 2013, una buona variazione del valore aggiunto in termini congiunturali (+4,4%) mentre in termini tendenziali la variazione è stata molto modesta (+0,1%). Particolarmente altalenante per il settore agricolo è stata la variazione tendenziale rispetto al settore industriale e dei servizi con una decisa e positiva inversione di tendenza rispetto ai due trimestri precedenti, che sembrerebbe aver annullato i risultati negativi registrati per tutto il 2012.
20.11.13
Secondo l'Associazione nazionale cerealisti le esportazioni dall’Italia dei prodotti del settore cerealicolo nei primi otto mesi del 2013 sono aumentate di 135.000 tonnellate (+5,4%) rispetto all’anno precedente.
13.11.13
La crisi manda ancora più a fondo i consumi alimentari. Nei primi nove mesi del 2013 - si evince dall’ultima rilevazione Ismea Gfk-Eurisko - la spesa per alimenti e bevande ha subito una riduzione di quasi il 4% su base annua, la peggiore dall’inizio della seconda ondata recessiva ancora in atto.
31.10.13
Agile strumento di facile consultazione, L’agricoltura Italiana Conta è ormai giunta alla 26ª edizione, spaziando dall’andamento congiunturale del settore al sistema agroindustriale, dalla struttura e performance delle aziende alla diversificazione e all’ambiente, dalla qualità alla PAC. La fotografia dell’agricoltura scattata al 2012 ci fornisce un quadro del settore in bianco e nero con una caduta del valore aggiunto in termini reali del 4,4% rispetto all’anno precedente, in particolare nelle ripartizioni settentrionali (-5,1%), colpite dal lungo periodo siccitoso estivo che ha danneggiato tutti i comparti agricoli. Il settore ha risentito anche della battuta d’arresto degli investimenti con una diminuzione del 9,6% in termini reali.
24.10.13
Secondo i dati dell’Associazione nazionale cerealisti, le esportazioni dall’Italia dei prodotti del settore cerealicolo nei primi sette mesi del 2013 sono aumentate di 149.000 tonnellate rispetto al 2012 (+6,8%).